Epic Games lancia la sfida, Apple e Google rispondono. Fortnite eliminato dagli store

Pubblicato il

Non riuscite a trovare Fortnite su Play o App Store? Non è il vostro device, è la risposta di Apple e Google alla sfida lanciata da Epic Games.

Di recente Epic Games ha lanciato un nuovo sistema per gli acquisti in-app bypassando i sistemi dei due colossi per intascare la cifra completa, infatti, Apple (ad esempio) si prende il 30% da ogni transazione per l’acquisto in-app.

La prima ad agire è stata Apple pubblicando una nota:

Epic Games ha abilitato una funzionalità nella sua app che non era stata controllata o approvata da Apple e lo ha fatto con l’intento dichiarato di violare le linee guida di App Store sui pagamenti in-app che vengono applicata per ogni sviluppatore che vende beni e servizi digitali.

L’azienda di Cupertino ha inoltre precisato che lavorerà con l’azienda che produce Fornite per risolvere il problema, ma Epic Games ha risposto in altro modo, facendo causa ad Apple con l’accusa “il colosso cerca di controllare i mercati, bloccare la concorrenza e soffocare l’innovazione“.

Dopo qualche ora, Google ha seguito la strada di Apple rimuovendo il gioco dallo store.

Al momento possono giocare solo gli utenti iOS che hanno installato il gioco precedentemente, per quando riguarda Android lo si può scaricare attraverso il metodo utilizzato (ma mai interrotto) sino ad Aprile 2020.